Chernobyl: La mini-serie sul peggior disastro nucleare della storia. La mini-serie HBO, Chernobyl, ha conquistato critica e pubblico, affrontando uno dei disastri più catastrofici della storia.

Chernobyl, il disastro della centrale nucleare che ha colpito l’Ucraina Sovietica. Le vicende si basano sui resoconti raccolti dalla scrittrice e premio Nobel per la letteratura Svetlana Alexievich, nel suo libro Preghiere per Černobil’.

Chernobyl

Nei 5 episodi della mini-serie, vengono mostrati gli avvenimenti che hanno portato alla fusione del reattore numero 4 della centrale nucleare. 

L’Unione Sovietica  ha sempre nascosto e modificato la gravità della situazione, ma soprattutto i responsabili della fabbrica nucleare di Chernobyl hanno negato inizialmente la reale portata dell’incidente. 

Questo ha portato ad un aggravarsi della situazione, in quanto a Chernobyl fu dichiarato dai responsabili sul posto, che l’incendio non avrebbe avuto gravi conseguenze. 

Chernobyl
Stellan Skarsgård e Jared Harris in una scena di Chernobyl.

L’incidente scoppiò a causa di un innalzamento incontrollato della temperatura interna della struttura, raggiungendo una radioattività superiore 400 volte a quella di Hiroshima. 

Valery Legasov, interperetato da Jared Harris, é il fisico nucleare che lavora per il governo sovietico incaricato di gestire la situazione d’emergenza.

Insieme ad Harris nel cast di Chernobyl troviamo Stellan Skarsgård nei panni di Boris Shcherbina, che diviene l’incarnazione del regime sovietico ostacolando le operazioni di Legasov, Emily Watson nei panni di Ulana Khomyuk, scienziata che tenta qualsiasi cosa per trovare una soluzione.

Chernobyl
I minatori che scavarono per raggiungere il nocciolo della centrale di Chernobyl.

L’accuratezza in cui vengono raccontate le vicende in Chernobyl è straordinaria. Partendo dalla disposizione politica fino ad arrivare alle abitudini, agli abiti ed alle gesta della cultura in vigore nell’ URSS in quegli anni. 

Quello che possono provocare le radiazioni, gli effetti negli ambienti che circondano la città e le ripercussione nell’Europa, soprattutto in quella dell’Est, potevano essere meno tragiche. 

Chernobyl negli anni ha causato dai 4mila ai 90mila morti, con un margine di crescita di malattie dovute alle radiazioni negli anni successivi elevatissimo. 

In poche parole, il creatore della serie HBO, Mazin ha spiegato il motivo per il quale ha voluto creare la serie, soprattutto perché oltre a sapere l’accaduto non ci si sofferma spesso sui fatti del disastro:

“Non sapevo come mai fosse successo e pensavo a questo inesplicabile vuoto nella mia conoscenza. Ho iniziato a leggere a riguardo e ciò che ho scoperto, oltre al fascino  della storia dell’esplosione, ciò che mi colpiva veramente erano le storie incredibili degli essere umani che l’hanno vissuta, che hanno sofferto e si sono sacrificati per salvare le persone care, i connazionali, l’intero continente.”

Chernobyl
Jared Harris che spiega come il nocciolo sia esploso.

Chernobyl è una delle serie HBO che più ha conquistato i telespettatori, con immahi i forti, raccontati fatti rimasi troppo tempo in ombra.

Chernobyl riesce a spiegare alla perfezione le cause dell’incidente, in modo da far capire anche ai meno esperti ciò che è successo veramente nella centrale la notte del 26 Aprile.

La serie ha conquistato ben 3 Emmy, vincendo il premio per la miglior mini-serie, Emmy per la miglior regia e quella per la miglior sceneggiatura. 

HBO con questa serie ha raggiunto i livelli de “Il trono di Spade.”

ads
Condividi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.